Blog

COME AIUTARE I NOSTRI FIGLI A RIENTRARE A SCUOLA SENZA STRESS

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Dopo il campus estivo e con le ferie agli sgoccioli, ecco alcuni consigli per un rientro senza traumi.

 

Le vacanze sono un momento privilegiato per i nostri bambini, un  momento in cui è possibile ritrovare il piacere di condividere gioco, svago e divertimento, momenti in cui esplorare e conoscere posti diversi, stare insieme con una qualità “speciale” e vivere a stretto contatto con altri ragazzi la maggior parte della tempo.

 

Tuttavia, come è normale, in questo periodo c’è maggiore elasticità negli orari in cui andare dormire o svegliarsi, riposare, fare colazione, pranzare o cenare. Tutto ciò, però, finisce per rendere il momento di rientro dalle vacanze (ma anche dal campo estivo) momento problematico.

 

Poichè abitudinari, i ragazzi, una volta acquisito il ritmo delle vacanze, che avranno mantenuto per circa tre mesi, si troveranno a dover risincronizzare la propria vita, il proprio tempo e le abitudini in modo da arrivare preparati alla ripresa della scuola.

 

Probabilmente, li troverete scontrosi, assonnati ed impigriti, proprio perché alla ricerca di equilibrio che le vacanze hanno contribuito a scombussolare.

 

Alcuni accorgimenti potranno aiutarli a rientrare progressivamente nel ritmo della vita quotidiana, per riacquisire le abitudini dell’inverno e predisporli ad un ritorno a scuola senza traumi.

 

1) Prepararli psicologicamente al rientro fin dagli ultimi giorni delle vacanze.

I bambini hanno spesso una ridotta capacità d’immaginare come saranno le cose e raffigurarsele. Iniziare con loro un racconto del rientro, cosa faranno quando saranno a casa, chi potranno incontrare, con chi resteranno in attesa dell’apertura della scuola, può aiutarli ad abbassare l’ansia e le preoccupazioni che se non gestite possono sfociare in manifestazioni psico-fisiche: insonnia, inappetenza, agitazione, noia, mal di testa, irritabilità, somatizzazioni.

 

2) Anticipare di 20-30 minuti al giorno l’orario a cui andare a dormire

Durante le vacanze, le giornate sono più lunghe, spesso i bambini vanno a dormire più tardi, escono o guardano la televisione anche di sera. Queste abitudini alterano il ritmo sonno-veglia, che va quindi riportato gradualmente agli orari che saranno necessari alla ripresa della scuola. In alcuni casi si può ricorrere anche a tisane rilassanti o rimedi naturali. Con l’anticipo dell’orario della nanna anche la mattina si sveglieranno prima, senza risvegli forzati.

 

3) Introdurre 15 minuti al giorno di compiti

Ultimando quelli per le vacanze e se già svolti, invogliarli a scrivere un racconto, disegnato o anche a comporre insieme a voi un “fotoracconto” delle cose che più li hanno colpiti durante l’ estate. Lo potranno mostrare agli amichetti e alle insegnanti al rientro a scuola. Questo permette una progressiva riacquisizione di attenzione e concentrazione, allentate durante l'estate per favorire il riposo della mente, che vanno ripristinate gradualmente attraverso attività piacevoli, a partire da tre settimane prima della ripresa della scuola.

 

4) Anticipare la ripresa di almeno un’attività extra scolastica da proseguire poi durante l’anno

Entrare nel clima scolastico attraverso un’attività piacevole (sport, musica, etc) con un ritmo più lento, permette di riallacciarsi psicologicamente agli impegni ed al tempo che verrà attraverso il canale del gioco, delle amicizie, del divertimento.

 

5) Incontrare qualche amichetto subito dopo il rientro, anticipando le frequentazioni che saranno poi consuete alla ripresa della scuola. Condividere con un coetaneo il cambiamento e la ripresa dei ritmi abituali, può essere per il bambino di grande aiuto per separarsi dalle vacanze e riagganciarsi emotivamente al periodo invernale.

  Asd Fanta Sport 

 

Campus Estivo

Via Passeggiata Archeologica 3

80053 Castellammare di Stabia (NA)

P.IVA 05624611215

Campus:  +39 335 8035490

Calcetto: +39 366 3511752 

©2021 Asd FantaSport. All Rights Reserved.

Search

Su questo sito usiamo i cookies, anche di terze parti. Navigandolo accetti.